La casa dell’acqua. Un bene comune nel territorio

Fontana Pubblica Cappella Sant’Antuono

 

Fontana

La casa dell’acqua nasce su iniziativa dell'amministrazione comunale, con l’obbiettivo, in sintonia con le proposte del Manifesto per un Contratto Mondiale sull’acqua, di promuovere l’acqua della rete idrica, buona, controllata e sicura, in alternativa alle acque minerali scelte in prevalenza dai cittadini, che oltre a costare 1000 volte più dell’acqua di acquedotto producono costi ambientali notevoli.

La fontana, su gentile concessione dell’ASIS spa è stata collegata direttamente sulla condotta adduttrice dell’ALTO SELE, con captazione dell’acqua alla sorgente di Senerchia (AV), essa non subisce alcun trattamento, essendo pura e con le caratteristiche di potabilità alla fonte.

E’ importante sapere che la qualità dell’acqua distribuita dall’ASIS Spa  è la stessa di quella erogata negli edifici pubblici e nelle abitazioni dei cittadini.

Il regime di controllo di queste acque è molto rigoroso e comporta frequenti analisi su parametri fisici, chimici, batteriologici e organolettici, definiti per Legge.

 

 

UTILIZZARE L’ACQUA DI RUBINETTO:

 

garantisce ai cittadini un beneficio concreto in termini economici, ambientali e di tutela della salute;

 

riduce, a livello familiare e comunale, la produzione di rifiuti in plastica  l’inquinamento causato dal trasporto dell’acqua in bottiglia;

restituisce all’acqua della rete idrica il valore di bene pubblico contrastando la tendenza a declassarla solo come “acqua per usi almentari”.

 

 

L'acqua che sgorga dalla fontana viene periodicamente e costantemente controllata con appositi esami di laboratorio dal Comune e dall'ASIS Spa in più punti della condotta di adduzione su cui è collegata.

 

Per le caratteristiche dell'acqua consulta il certificato di analisi della sorgente di Senerchia (AV) al seguente link:

 

Certificati ANALISI acqua potabile

 

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.213 secondi
Powered by Asmenet Campania